Road to FESCAAAL33: Avant que les flammes ne s’éteignent di Mehdi Fikri

Continuano le proiezioni aspettando il festival con un film-debutto ambientato nelle banlieu francesi. Giovedì 14/3 al CinéMagenta63 - Institut français Milano

Continuano gli appuntamenti di avvicinamento al 33° Festival del Cinema Africano, d’Asia e America Latina (Milano e online, 3-12 maggio) in città con la proiezione in anteprima milanese di Avant que les flammes ne s’éteignent di Mehdi Fikri giovedì 14 marzo, h. 19 al CinéMagenta63 (Corso Magenta, 63 – Milano).

Un evento organizzato da Institut français Milano, partner del FESCAAAL33, sempre impegnato nella promozione del cinema indipendente, che per questa occasione porta a Milano il lavoro d’esordio del regista franco-marocchino Mehdi Fikri, già presentato al Toronto Film Festival e alla Festa del cinema di Roma dove si è aggiudicato la menzione speciale come Miglior opera prima insieme a C’è ancora domani di Paola Cortellesi.

Avant que les flammes ne s’eteignent di Mehdi Fikri, Francia, 2023, 94′

Ispirato a fatti realmente accaduti, il film racconta la battaglia giudiziaria di una famiglia in un quartiere popolare di Strasburgo in seguito alla perdita del figlio Karim, di venticinque anni, morto in circostanze poco chiare dopo essere stato arrestato dalla polizia. I famigliari riuniti nel dolore non chiedono altro che di poter dare sepoltura al corpo del figlio ma la sorella Malika, interpretata dall’attrice e cantante francese Camélia Jordana, non trova pace e vuole fare chiarezza. Trainate soprattutto dalle donne, le veglie per Karim si trasformeranno in vere e proprie proteste per la ricerca della verità che infiammeranno ancora una volta le banlieues.

Il fillm sarà proiettato in versione originale in francese con sottotitoli in italiano.
Per assicurarsi un posto in sala è consigliato l’acquisto online del biglietto.

Se sei iscritto alla nostra newsletter, corri a leggerla prima di procedere all’acquisto: c’è una sorpresa per te!

Un evento organizzato da

News

Altre

21 Gen 2024