Un incontro tra donne capaci di cambiare il mondo

Una sezione tematica, una giuria tutta al femminile e un evento speciale per parlare di cinema e parità di genere

In trent’anni le registe donne sono sempre state una presenza importante al nostro festival, nonostante in termini puramente percentuali la loro presenza sia ovunque minore rispetto a quella dei colleghi uomini. Quest’anno abbiamo deciso di declinare il tema della parità proposto dal palinsesto del Comune di Milano “I talenti delle donne” in tre modalità: abbiamo creato una sezione tematica di film dal titolo Donne sull’orlo di cambiare il mondo, abbiamo formato una giuria di sole professioniste per scegliere il miglior lungometraggio in concorso, e infine abbiamo organizzato un incontro dal titolo Private spaces, global issues, contemporary visions. Come le cineaste dei tre continenti stanno cambiando la visione del mondo.

Con questo incontro vogliamo dialogare con alcune registe dei tre continenti che sono presenti al FESCAAAL con i loro film a proposito delle loro esperienze personali nei diversi contesti geopolitici, vogliamo parlare di cosa significhi per loro ‘autorialità femminile’, di come sono arrivate alle scelte estetiche e narrative che hanno assunto, e dell’immaginario femminile attuale, inserito in un mondo globalizzato che non ha del tutto fatto i conti con il periodo coloniale.

Per quanto il tema del protagonismo delle donne sia oggi più attuale che mai, infatti, i media non smettono di proporci panel in cui sono gli uomini a prendere parola, e quando le donne sono presenti sono per lo più occidentali e bianche. Al FESCAAAL sappiamo da sempre che una visione di questo tipo è miope e parziale, che solo i racconti in prima persona possono rifuggire gli stereotipi e che solo viaggiando – anche se in modalità virtuale e attraverso il cinema – possiamo imparare a conoscere.

Adam
Adam

Sabato 27 marzo alle 17.30 durante un’Ora del Té speciale, dunque, Annamaria Gallone, Alessandra Speciale (direzione artistica FESCAAAL) e Farah Polato (ricercatrice dell’Università Padova in filmologia, studi interculturali e post-coloniali) inviteranno al confronto alcune delle voci più importanti del panorama odierno, che non a caso corrispondono ad autrici di grande successo nei festival internazionali, come Hiwot Adamasu (Etiopia), Shahad Ameen (Arabia Saudita), Marìa Paz Gonzàlez (Cile), Maryam Touzani (Marocco). Ci saranno inoltre tre registe che fanno parte della giuria lungometraggi di questa edizione del FESCAAAL: Michela Occhipinti (Italia), Beatriz Seigner (Brasile) e Hinde Boujemaa (Belgio). Sarà, come per tutti gli eventi di questa edizione, un incontro disponibile in diretta live su Zoom (previa registrazione alla nostra newsletter o richiesta via e-mail a relazioniesterne[at]coeweb.org) e in streaming al Festival Center o sulla nostra pagina Facebook, nel quale il pubblico potrà partecipare rivolgendo le proprie domande alle registe.

News

Altre

25 Nov 2022